Gli aspetti occulti delle Arti Marziali

Asclepio

Le Arti Marziali, antiche e tradizionali, non quelle spesso caricaturali oggi conosciute dai più, sono un esempio applicativo di ciò che ho scritto nel mio post sulla “fisiologia occulta”. Le tecniche di combattimento ancestrali nascevano da una cultura che ancora aveva la percezione cosciente dell’anatomia invisibile dell’uomo.tumblr_nblqneEY2k1te1uz0o1_400

Nel kung fu stile Hung gar  vi è una postura della mano (tan ji kiu), impiegata come esercizio di allenamento, che è molto caratterisitca e consiste nello stendere in avanti il palmo con le dita piegate ad eccezione dell’indice e del pollice che puntano in alto. Questo era anticamente anche un segno di riconoscimento di un’ organizzazione clandestina, la Società della Triade, in cui si formavano questi combattenti.

Ora questa postura della mano può essere compresa osservando che è la perfetta inversione del jnana-mudra dello yoga, in cui indice e pollice piegati si incontrano mentre le altre tre dita sono distese. In questo caso…

View original post 2.958 altre parole

Annunci
Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Gli aspetti occulti delle Arti Marziali

Le Arti Marziali, antiche e tradizionali, non quelle spesso caricaturali oggi conosciute dai più, sono un esempio applicativo di ciò che ho scritto nel mio post sulla “fisiologia occulta̶…

Sorgente: Gli aspetti occulti delle Arti Marziali

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Grazie al milione di euro donato dall’Azerbaijan parte l’operazione Parco dei Fori imperiali riuniti a Roma: scavi in via Alessandrina che in parte “sparirà”

Grazie al milione di euro donato dall’Azerbaijan parte l’operazione Parco dei Fori imperiali riuniti a Roma: scavi in via Alessandrina che in parte “sparirà”.

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Grazie al milione di euro donato dall’Azerbaijan parte l’operazione Parco dei Fori imperiali riuniti a Roma: scavi in via Alessandrina che in parte “sparirà”

archeologiavocidalpassato

Il tracciato di via Alessandrina e di via dei Fori imperiali che insiste suI foro di Nerva, di Augusto e di Traiano a Roma Il tracciato di via Alessandrina e di via dei Fori imperiali che insiste suI foro di Nerva, di Augusto e di Traiano a Roma

Via Alessandrina a Roma corre alta sopra i Fori Imperiali, che in parte divide: presto una parte "sparirà" Via Alessandrina a Roma corre alta sopra i Fori Imperiali, che in parte divide: presto una parte “sparirà”

Grazie a fondi privati questa sembra la volta buona per dare sostanza al grande progetto del parco archeologico dei Fori imperiali, nel cuore di Roma: una delle più grandi aree archeologiche del mondo. C’è infatti il via libera agli scavi archeologici e alla valorizzazione dell’area dei Fori imperiali, in particolare sotto la via Alessandrina (destinata in parte a “sparire”), che permetteranno la riunificazione di uno dei complessi archeologici più importanti al mondo costituito dai fori di Traiano, Augusto e Nerva. E tutto grazie a un mecenate: la Repubblica dell’Azerbaijan, che ha donato a Roma un milione di euro. L’annuncio è stato dato durante l’incontro tra il sindaco di…

View original post 905 altre parole

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Roma. Il foro di Traiano rinascerà grazie al magnate uzbeco Usmanov: si raddrizzano le colonne e si pongono gli architravi. Con i due milioni donati si restaura anche la sala degli Orazi e Curiazi ai musei Capitolini

archeologiavocidalpassato

L'area archeologica del foro di Traiano, a Roma, dominata dalla Colonna traiana L’area archeologica del foro di Traiano, a Roma, dominata dalla Colonna traiana

Il plastico del complesso del Foro di Traiano conservato al museo della Civiltà Romana Il plastico del complesso del Foro di Traiano conservato al museo della Civiltà Romana

La firma dell'accordo tra Alisher Usmanov e Ignazio Marino al Campidoglio La firma dell’accordo tra Alisher Usmanov e Ignazio Marino al Campidoglio a Roma

Fu l’ultimo dei Fori imperiali ad essere costruito. Lo volle l’imperatore Traiano, che lo inaugurò nel 112 d.C.: sarà il più grande e maestoso mai edificato e per quasi tre secoli fece bella mostra di sé. Poi la decadenza. Diciannove secoli dopo, il foro di Traiano torna prepotente sulla scena di Roma. “Grazie a un mecenate”, annuncia il sindaco di Roma, Ignazio Marino, “potremo alzare di nuovo le sei colonne del Foro di Traiano che non erano più alzate dal 350 d.C., così cambierà di nuovo lo scenario di questo spettacolare posto della città”. E il mecenate ha un nome: Alisher Usmanov; e un obiettivo: destinare una cospicua somma di denaro…

View original post 637 altre parole

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Roma. Il foro di Traiano rinascerà grazie al magnate uzbeco Usmanov: si raddrizzano le colonne e si pongono gli architravi. Con i due milioni donati si restaura anche la sala degli Orazi e Curiazi ai musei Capitolini

Roma. Il foro di Traiano rinascerà grazie al magnate uzbeco Usmanov: si raddrizzano le colonne e si pongono gli architravi. Con i due milioni donati si restaura anche la sala degli Orazi e Curiazi ai musei Capitolini.

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Dalì – Genio o follia? – Breve ricordo del più “esplosivo” dei grandi surrealisti

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento